Promo

Google penalizza i siti di torrent

  24 Ottobre 2014
Vota questo articolo
(6 Voti)
Google Anti pirateria Google Anti pirateria

Google continua la sua battaglia contro la pirateria.Le misure per contrastare il fenomeno introdotte  nei giorni scorsi hanno sortito i primi effetti sperati dal motore di ricerca,infatti sono stati penalizzati i siti torrent più noti.Nei giorni scorsi Google ha presentato il rapporto "How Google Fights Piracy", in cui indicava la nuove misure antipiraterie che avrebbe applicato al motore di ricerca per penalizzare i  siti di torrent presenti nel  web.

Ads

Non appena sono stati messe in vigore le nuove strategie si  sono già visti i primi risultati nella SERP del famoso motore di ricerca.Secondo una analisi del portale TorrentFreak su Isohunt ,una delle piattaforme torrent più famose della rete ,a poche ore dalla messa in opera delle nuove regole,si sono registrate una diminuzione dei click pari al 70% verso il sito Torrent.Questo avviene perché nelle pagine dei risultati  del motore di ricerca non sono più mostrati tra le prime posizioni i link verso quei siti che hanno ricevuto un numero importante di reclami per la rimozione sulla base di quanto previsto dal DMCA, ovvero la normativa che negli Stati Uniti regola la diffusione dei contenuti protetti da diritto d’autore.

Per la ma maggior parte delle parole chiavi analizzate ora, nelle prime posizione vengono mostrati i link verso i siti ufficiali di artisti e software house, così come quelli per l’acquisto o il noleggio legale dei contenuti multimediali.Anche se in alcuni casi si verificato che il motore di ricerca ha penalizzato i link verso i siti di torrent piu famosi a favore di quelli meno conosciuto,problema sicuramente che si risolverà appena questi riceveranno un cospicuo numero di richieste di violazione del DMCA.

Tuttavia tutto ciò non sembra preoccupare più di tanto le varie piattaforme torrent ,tra cui The Pirate Bay che intravede nella linea dura del motore di ricerca una possibilità per conquistare nuovi utenti.Basandosi sul fatto che essendo penalizzati sul motore di ricerca questo porterà a conquistare nuovi utenti ,generando più traffico diretto alla loro piattaforma , quando le persone ,non trovando i risultati che si aspettano sul motore di ricerca, andranno  direttamente su TPB.

Ti potrebbe Interessare

9 commenti

  • Link al commento VALENTINA VALENTINA - 28 Ottobre 2014

    NON SONO PRATICA A QUESTE COSE , MA PER FORTUNA CHE CI PENSA GOOGLE ALLA PIRATERIA.

  • Link al commento Micol Micol - 28 Ottobre 2014

    Accidenti!!! Una diminuzione dei click pari al 70% verso il sito Torrent non è da poco! Sono sicura che verranno adottate contromisure e temo che i 'pirati' alla fine saranno quelli che ne risentiranno meno!

  • Link al commento Nunzia Nunzia - 27 Ottobre 2014

    Non lo sapevo molto interessante...conosco un paio di amici che usano Torrent e gliene parlerò anche se forse loro se ne sono già accorti cercando su google i vari torrent e non trovandoli immediatamente. Credo sia una valida iniziativa!

  • Link al commento valentina donatiello valentina donatiello - 27 Ottobre 2014

    Ho letto con attenzione il tuo articolo, anche se non so esprimere una mia opinione personale in merito perchè non è propriamente il mio ramo. So cosa sono i torrent, ma non uso questo genere di "strumento". Il mio ragazzo però leggerà volentieri tutto quello che hai scritto.

  • Link al commento mary pacileo mary pacileo - 27 Ottobre 2014

    speriamo bene, è una battaglia da vincere

  • Link al commento Giovanna Giovanna - 27 Ottobre 2014

    articolo molto interessante, essendo anche ignorante in materia. Brava! :)

  • Link al commento Adenina Adenina - 27 Ottobre 2014

    Non sono molto pratica di queste cose, ma sono felice che ci pensi Google a combattere la pirateria!

  • Link al commento Giovanna Giovanna - 27 Ottobre 2014

    Molto interessante questo post! La lotta alla pirateria è sempre uno dei temi più importanti per chi lavora nel mondo del web, grazie di averci raccontato le ultime news in merito!
    Un abbraccio
    Giovanna

  • Link al commento Valentina Valentina - 27 Ottobre 2014

    non sono un'esperta, ma questa cosa delle penalizzazioni mi spaventa! Però su questo genere di siti fanno bene!

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

Articoli in Evidenza

  • Samsung Galaxy S10 scheda tecnica
    Samsung Galaxy S10 scheda tecnica Samsung ha presentato il Galaxy S10, per festeggiare i dieci anni della serie Galaxy S, tra successi e qualche piccolo fallimento con S10 l’azienda sudcoreana ha deciso di inaugurare una…
  • Lovepedia il sito d' incontri completamente gratis
    Lovepedia il sito d' incontri completamente gratis Lovepedia è il primo sito d' incontri online 100% gratis, che offre tanti servizi per conoscere e incontrare persone con i tuoi stessi interessi.
  • I criteri di sicurezza del gioco online
    I criteri di sicurezza del gioco online Come riconoscere un sito sicuro di giochi online. Quali sono i criteri di sicurezza del gioco online da sapere prima di iniziare a usare un sito di gambling?  Per evitare…
  • Cos'è il trading online
    Cos'è il trading online Trading online di cosa si tratta? Il trading online se ne sente parlare ormai da anni da quando internet è ormai entrato in tutte le casa ma non tutti sanno…

Pubblicità

ads

Annunci

Ultimi commenti

Pubblicità

Seguici su Facebook

Da Amazon

Dal blog

Hacks