Promo

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente vengono utlizzati unitamente alle metriche sulle prestazioni e sulla sicurezza, per garantire la qualità del servizio, generare statistiche di utilizzo e rilevare e contrastare eventuali abusi. .Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per assicurarci che tutti i nostri visitatori abbiano la migliore esperienza possibile.

Continuando la navigazione sul nostro sito, Lei dichiara di accettare l’utilizzo di cookie e tecnologie simili per le finalità descritte in questa informativa.

Che cos’è un cookie?

Il cookie è un piccolo file posizionato nel Suo dispositivo che consente di attivare i servizi e le funzionalità del sito.

Quali tipi di cookie utilizziamo?

Utilizziamo due tipi di cookie:

• tecnici, necessari a mostrarle correttamente il sito sul Vostro browser
• di tracciamento, allo scopo di ottenere statistiche d’uso aggregate ed anonime e di servire un miglior servizio pubblicitario

Come vengono utilizzati i cookie per scopi pubblicitari?

I cookie e la tecnologia pubblicitaria, come i beacon Web, i pixel e i tag anonimi della rete pubblicitaria, ci aiutano a offrirle annunci pubblicitari rilevanti in modo più efficiente.

I cookie ci aiutano anche a raccogliere rendiconti, ricerche e report basati su dati aggregati per gli inserzionisti di pubblicità.

I pixel ci aiutano a capire e a migliorare i nostri servizi, a mostrarle annunci pubblicitari sul nostro sito e a sapere quando un contenuto le viene mostrato.

Sebbene non utilizziamo i cookie per creare un profilo del Suo comportamento di navigazione su siti di terze parti, utilizziamo i dati aggregati provenienti da terze parti e i dati del suo profilo e delle attività svolte sul nostro sito per proporle pubblicità rilevante in base al suo interesse.

Può rifiutare di ricevere la pubblicità informativa di terze parti e di siti esterni modificando le Sue impostazioni.

La preghiamo di notare che tale rifiuto non rimuoverà la pubblicità dalle pagine che visita; ciò significa che gli annunci pubblicitari che vede non corrisponderanno ai Suoi interessi.

I nostri partner come  DoubleClick e Google ci aiutano a offrire la pubblicità sia sul sito che al di fuori.

La preghiamo di leggere le informative sulla privacy dei nostri partner (di seguito il link) per assicurarsi di essere d’accordo su come essi utilizzano i cookie.

Abbiamo anche fornito dei link per i cokie di terze parti :

Google Analytics -> https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/

rifiutare Google Analytics -> https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

DoubleClick -> https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/

• rifiutare DoubleClick -> https://support.google.com/ads/answer/2662922?hl=it

• eADV (Newmediabit s.n.c.)-> Luogo del trattamento: IT – Privacy Policy e Cookie Policy

• Shiny S.r.l. -> http://www.shinystat.com/it/informativa_privacy_generale_free.html

• PLAVID-Mosaicoon S.p.A -> https://plavidnetwork.com/cookie-policy-third-parts/

• Zanox -> https://www.zanox.com/it/riguardo-a-zanox/privacy_policy

Ulteriore informazioni sui Cookie di terzi parti e su come gestirli le potete trovare al seguente link -> http://www.youronlinechoices.com/it/

 

 

 

Google compie 15 anni

  05 Settembre 2013
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 4 settembre di 15 anni fa due studenti di informatica a Stanford, Sergey Brin e Larry Page, presentavano domanda per la creazione di una società che poi si sarebbe chiamata Google. il Guardian ha deciso di celebrare la data raccontando 15 cose che la maggior parte delle persone non sa su Google.

Ads

 

1) Brin e Page già nel 1996 iniziarono a lavorare insieme a un motore di ricerca chiamato BackRub. Il nome originale di Google, dunque, era BackRub. Venne utilizzato sui server della Stanford University per più di un anno, occupando alla fine troppa larghezza di banda per poter essere adatto all’università. Una pagina del fratello maggiore di Google è conservata qui. I due decisero poi di usare un gioco di parole che deriva dal termine “googol”, un termine matematico che indica il numero caratterizzato da un 1 iniziale seguito da 100 zeri. Il termine rispecchia, spiega Google, il loro scopo di organizzare una quantità apparentemente infinita di informazioni sul web.

2) Google ha acquisito una media di un’azienda a settimana dal 2010.

3) Il primo Doodle fu dedicato al festival Burning Man nel 1998. Brin e Page lo usarono per avvertire gli utenti che per quel weekend non erano in ufficio.

4) Il primo chef assunto da Google fu Charlie Ayers, nel novembre del 1999.

5) Lo stesso Ayers oggi è il primo executive chef e coordina un team di 150 dipendenti distribuiti in 10 punti di ristorazione nella sede centrale di Mountain View, in California.

6) Ci sono alcuni giochini divertenti da fare con il motore di ricerca. Ad esempio, scrivendo “Do a barrel roll”, ovvero “fai una rotazione”, la pagina web fa davvero una rotazione. Oppure scrivendo “tilt”, la pagina va in tilt.

7) Circa 1000 dipendenti dell’azienda sono diventati milionari quando l’azienda si è quotata a Wall Street nel 2004.

8) Tra queste c’era Bonnie Brown, professione massaggiatrice part time. Guadagnava 450 dollari a settimana… più le stock option. È andata via dopo pochi anni, con il conto corrente bello pieno.

9) Il tasto “Mi sento fortunato”, che salta i risultati della ricerca classica su Google, comporta una perdita di ricavi pubblicitari di circa 100 milioni di dollari. Poco male per un’azienda che nel 2012 ha fatturato circa 50 miliardi di dollari.

10) Google assume anche le capre. Non a tempo indeterminato, certo. Nel 2009 ne ha ospitate 200 per una settimana a Mountain View, per fertilizzare il terreno.

11) Il primo tweet ufficiale di Google è stato: Mi sento fortunato. Scritto in codice binario.

12) Quasi tutti i soldi della rivale Mozilla arrivano da Google: per essere motore di ricerca di default sul browser paga circa 300 milioni di dollari l’anno.

13) I due ex studenti Brin e Page posseggono il 16% dell’azienda.

14) Questo 16% gli ha garantito un patrimonio netto combinato di circa 46 miliardi di dollari.

15) I dipendenti di Google si chiamano Googler. Un nuovo arrivo è definito Noogler, un ex invece Xoogler.

Ti potrebbe Interessare

Lascia un commento

Articoli in Evidenza

  • Lovepedia il sito d' incontri completamente gratis
    Lovepedia il sito d' incontri completamente gratis Lovepedia è il primo sito d' incontri online 100% gratis, che offre tanti servizi per conoscere e incontrare persone con i tuoi stessi interessi.
  • I criteri di sicurezza del gioco online
    I criteri di sicurezza del gioco online Come riconoscere un sito sicuro di giochi online. Quali sono i criteri di sicurezza del gioco online da sapere prima di iniziare a usare un sito di gambling?  Per evitare…
  • Cos'è il trading online
    Cos'è il trading online Trading online di cosa si tratta? Il trading online se ne sente parlare ormai da anni da quando internet è ormai entrato in tutte le casa ma non tutti sanno…

Pubblicità

Influence

Annunci

Ultimi commenti

Pubblicità

Social