Lunedì, 01 Luglio 2013 02:00

Dopo 18 anni di onorata carriera chiude Altavista

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Per  i non più giovani utilizzatore della rete questa notizia potrebbe avere il sapore di “amarcord”.Yahoo ha deciso di chiudere AltaVista, il servizio sarà chiuso l’8 luglio 2013, uno dei primi motori di ricerca veloci della rete nato nel 1995.Fu realizzato nei laboratori di ricerca a Palo Alto, in California che disponevano di elaboratori con CPU Alpha AXP a 64 bit.

 

Alla sua messa online, Altavista ebbe un successo strepitoso grazie alla velocità con cui proponeva risultati alle ricerche degli utenti. In un solo anno raggiunse la quota dei 25 milioni di utenti mensili, superando Excite e Lycos.

Nel 1996 AltaVista divenne fornitore esclusivo delle ricerche di Yahoo!,per poi venire sostituito da Google,e nel 1998 divenne un vero e proprio portale autonomo , quando la venne acquisito dalla Compaq. Nel 2002 fu introdotto il primo traduttore automatico nelle principali lingue europee, Babel Fish, in grado di tradurre in tempo reale intere pagine web. La crescita di Google, tuttavia, fermò gli investimenti su AltaVista, con conseguente perdita di quote di mercato.

Quest’anno Yahoo, sotto la guida del CEO Marissa Mayer, ha deciso di chiudere il servizio , con l’obiettivo di ridurre i costi operativi della società.

AltaVista va ad aggiungersi agli altri servizi che Yhaoo non supporterà più, tra cui Yahoo! Axis, Yahoo! Browser Plus, Citizen Sports, Yahoo! WebPlayer, FoxyTunes e Yahoo! RSS Alerts, Yahoo! Neighbors Beta, Yahoo! Downloads Beta, Yahoo! Local API e Yahoo! Term Extraction API.

Letto 1302 volte

Share

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.