Giovedì, 17 Ottobre 2019 08:14

Google Pixel 4: Lo smartphone che può essere controllato senza toccarlo

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
Google Pixel 4 Google Pixel 4 Google

Google ha ufficializzato i suoi nuovi smartphone Pixel 4 e Pixel 4 XL, tra le tante novità c’è la possibilità di controllare lo smartphone senza toccarlo, grazie alla funzionalità Gesti.

 Dopo tanta attesa Google ha presentato i suoi nuovi smartphone top gamma. Il Google Pixel 4 e Pixel 4 XL sono stati i protagonisti dell’evento Made By Google, tenutosi a New York. I due smartphone sono a capo di una nuova gamma hardware presentata dal gigante Californiano, orientata alle innovazioni software basate sull’intelligenza artificiale, che hanno come obiettivo quello di integrarsi in ogni ambiente della vita quotidiana, interagendo sempre più in modo naturale senza alterare le normali abitudini, grazie all’intelligenza artificiale.

I nuovi smartphone Pixel 4 e Pixel 4 XL si collocano nella fascia alta del mercato, con processore Qualcomm Snapdragon 855, 8GB di RAM, schermi OLED QHD+ rispettivamente da 5,7” e 6,5” e un nuovo coprocessore Pixel Neural Core per coadiuvare le funzionalità basate sull’intelligenza artificiale. Eliminato dal retro il sensore d’impronte, lo sblocco del dispositivo potrà avvenire solo tramite il riconoscimento facciale.

Pixel 4 e Pixel 4 XL sono i primi dispositivi di Google a doppia fotocamera, con obiettivo wide e tele, che abilita una modalità di zoom ibrido analogico digitale 8x. Nell’app fotocamera dei Pixel 4 è stata abilitata la  funzione di anteprima Live della modalità HDR+, che restituisce già in fase di composizione un’immagine quanto più fedele al risultato finale. Migliorato il bilanciamento del bianco e il portrait mode, la modalità ritratto che sfoca lo sfondo rispetto al soggetto, ora è possibile utilizzarla anche  su dettagli difficili come i capelli o gli occhiali. Anche il Night Sight, la modalità notte, è migliorata moltissimo, tanto che secondo Google “il flash che abbiamo messo sul retro servirà solo come torcia”. I Pixel 4 sono in grado anche di scattare foto alle stelle, grazie a una modalità a lunga esposizione.

Google Assistant diventa ancora più intelligente, sarà capace di reagire meglio alle interazioni sulla base del contesto, come le frasi già pronunciate, la pagina web che stiamo visualizzando, l’app che abbiamo appena aperto, e così via. Parte del modello di riconoscimento dell’interazione vocale è stato implementato direttamente sul dispositivo, migliorando la reattività e soprattutto abilitando funzioni di base, come l’attivazione di un timer, l’attivazione di una chiamata,  anche in assenza di connessione a Internet.

Ciò che rende Pixel 4 e Pixel 4 XL veramente unici sono l’integrazione di un sensore radar, che abilita un nuovo modello d’interazione basato sui gesti chiamato Motion Sense. Con un singolo movimento di una mano a poca distanza dal telefono, si possono controllare alcune funzioni dello smartphone come accettare o rifiutare una chiamata, controllare la riproduzione musicale e attivare una serie di altre funzioni che fino a ora erano possibili solo tramite touch screen o ai tasti fisici. Il sensore, inoltre, è in grado di distinguere i gesti volontari da quelli involontari in automatico, grazie all’intelligenza artificiale.

Google Pixel 4 e Pixel 4 XL nei colori Nero, Bianco sono già disponibili per il preordine e arriveranno sul mercato il prossimo 24 ottobre. La versione con schermo da 5,7” costa 759€ per il taglio da 64GB e 859€ per quello da 128GB. Il modello XL invece parte da 899€, 64GB e sale a 999€ per la versione da 128GB.

Informazioni aggiuntive

Letto 533 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Ottobre 2019 08:23

Share

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.