Lunedì, 06 Ottobre 2014 02:00

Cosa è lo Spam

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Col il termine Fare Spam ,detto anche Spamming ,in italiano spammare, si indica quella tecnica usata per inviare  messaggi principalmente pubblicitari, indesiderati.Lo spam può essere attuato con qualsiasi mezzo di comunicazione,ma il più utilizzato è ,senza dubbio, Internet tramite la posta elettronica, chat,  blog, forum e anche gli ultimissimi social Network come facebook,twitter ect... 

La Carne Spam Il termine Spam trae orgine dallo sketh  Monty Python's Flying Circus che prendono in giro la carne in scatola Spam per l'assidua pubblicità che la marca era solita condurre. Nel periodo immediatamente successivo alla seconda guerra mondiale, la carne Spam costava poco ed era parte integrante della dieta della famiglia tipica inglese, specialmente nella prima colazione.

Si ritieni che il primo spam della storia sia stato inviato nel 1978 dalla DEC.La DEC, per pubblicizzare un nuovo prodotto che sarebbe stato messo sul mercato della costa ovest degli Stati Uniti.

Sebbene con lo spam e possibile inviare qualsiasi tipologia di email  il principale scopo dello spamming è la pubblicità  che può andare dalle più semplice offerte commerciale a proposte di vendita di materiale pornografico o illegale, come software pirata e farmaci senza prescrizione medica, da discutibili progetti finanziari a veri e propri tentativi di truffa.Lo spammer invia lo stesso messaggio,tavolte modificando più piccoli particolari,a migliai di indirizzi email spesso raccolti in maniera automatica dalla rete,articoli di Usenet, pagine web, mediante spambot ed appositi programmi o semplicemente indovinati usando liste di nomi comuni.

Lo spam essendo inviato senza il consenso del destinatario questo è considerato molto fastidioso dagli utenti ,i quali avvolte si trovano la propria casella postale intasata di messaggi dei quali non gli interessa nulla.Mentre per questi ultimi il fenomeno crea solo fastidio non sono della stessa idea i Provider i quali ritengo lo Spam inaccettabile e vi si oppongono anche per gli elevati costi di traffico che comporta una attività di spamming.i provider hanno attuate severe police per arginare il fenomeno dello spam arrivando a disattivare anche l'account di colui che viene classficato come spammer.

Anti Spam

Anche se negli anni le tecniche degli spammer si sono sempre affinate si sono fatte anche notevoli passi avanti per arginare il fenomeno come l'ultilizzo di Software antispam, e che i server e-mail e gli utenti possono utilizzare per ridurre il carico di spam sui loro sistemi e caselle di posta. Alcuni di questi contano sul rifiuto dei messaggi provenienti dai server conosciuti come spammer. Altri analizzano in modo automatico il contenuto dei messaggi e-mail ed eliminano o spostano in una cartella speciale quelli che somigliano a spam.Ognuna delle tecniche ha i suoi difensori e vantaggi; mentre entrambe riducono l'ammontare di spam inviata alle caselle postali degli utenti, il bloccaggio permette di ridurre la banda sprecata, rifiutando i messaggi prima che siano trasmessi al server dell'utente.

Oltre all' utilizzo di software antispam vi sono anche alcune regole che gli utenti possono seguire per cercare di evitare di finire in qualche lista di spammer:

Address munging.Un dei modo con cui gli spammer ottengono gli indirizzi e-mail è il setaccio del Web e di Usenet per stringhe di testo che assomigliano a indirizzi. Perciò se l'indirizzo di una persona non è mai apparso in questi posti, non potrà essere trovata. Un sistema per evitare questa raccolta di indirizzi è falsificare i nomi e indirizzi di posta. Gli utenti che vogliono ricevere in modo legittimo posta riguardante il proprio sito Web o i propri articoli di Usenet possono alterare i loro indirizzi in modo tale che gli esseri umani possano riconoscerli ma i software degli spammer no. Per esempio, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. potrebbe venir modificato in Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Disattivare  la visualizzano HTML.Molti programmi di posta incorporano le funzionalità di un Web browser come la visualizzazione di codice HTML e immagini. Questa caratteristica può facilmente esporre l'utente a immagini offensive o pornografiche contenute nelle e-mail di spam. In aggiunta, il codice HTML potrebbe contenere codice JavaScript per dirigere il browser dell'utente ad una pagina pubblicitaria o rendere il messaggio di spam difficile o impossibile da chiudere o cancellare(molti ricorderenno la famosa falsa pagina della polizia postale).Gli utenti possono difendersi utilizzando programmi di posta che non visualizzano HTML o allegati o configurarli in modo da non visualizzarli di default.

Evitare di Rispondere È ben noto che alcuni spammer considerano le risposte ai loro messaggi - anche a quelle del tipo "Non fare spam" - come conferma che l'indirizzo è valido e viene letto. Allo stesso modo, molti messaggi di spam contengono indirizzi o link ai quali viene indirizzato il destinatario per essere rimosso dalla lista del mittente. In svariati casi, molte persone che combattono lo spam hanno verificato questi collegamenti e confermato che non portano alla rimozione dell'indirizzo, ma comportano uno spam ancora maggiore.

Denunciare l'attività di Spam.Lo spamming è un reato ed è proibito severamente da tutti gli ISP quindi se siete vittime di uno spamming sarebbe di buona norma denunciare l'accaduto al proprio isp e alle autorita competenti.

Lo spam è un reato in innumerevoli paesi, inquisito anche all'estero con richieste di estradizione. Tra gli spammer più famosi, si ricordano Laura Betterly, Brian Haberstroch, Leo Kuvayevo,] Jeremy Jaynes e Sanford Wallacer.

Letto 4142 volte Ultima modifica il Lunedì, 06 Ottobre 2014 18:05

Share

Video

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.