Martedì, 28 Gennaio 2014 01:00

Facebook compie 10 anni

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Facebook compie 10 anni.Era il 4 febbraio del 2004 quando nel campus di harvad prese vita Il social network più popolare del mondo.Il giorno del suo debutto furono oltre 25 persone a iscriversi.Dopo alcuni account di prova il primo e vero iscritto fu lo stesso Mark Zuckerberg,il quale dopo 10 anni è passato dallo status di nerd di harvad a a quello del più giovane miliardario del mondo.

 

Mark ,dopo un delusione amorosa,rielaborando un idea di alcuni sui colleghi di college ,i fratelli Winklevoss,decise di allargare la sua piattaforma al di fuori delle mure di harvad dando la possibilità a chiunque di potersi iscrivere al social network.

A distanza di 10 anni facebook conta su un popolazione di 1,2 miliardi di visitatori mensili ed è diventata una macchina da soldi capace di produrre 5 miliardi di dollari di fatturato.La piattaforma di Zuckerberg ha cambiato il modo di raccontare e condividere la  vita quotidiana soppiantando pian piano i blog e facendo passare in secondo piano le problematiche legate alla privacy. E ha rappresentato uno stimolo  ad avvicinarsi alla tecnologia grazie a funzioni diventate popolari come i ‘Like’  e i ‘Tag’ nelle foto . Funzioni che mettono in chiaro i nostri gusti e le nostre abitudini alimentando il ‘core’ business dell’azienda, la pubblicità.

Mark Zuckerberg, nonostante le previsioni catastrofiche pubblicate di recente,mantiene ancora fede al credo iniziale di voler connettere il mondo, Continuando a lavorare per portare i prossimi cinque miliardi di persone online.L’azienda di Menlo Park,infatti,starebbe lavorando all’acquisizione di Snapchat, l’app di messaggeria istantanea ‘a tempo’ molto diffusa tra i teen-ager .Tale operazione le consentirebbe di di tamponare la disaffezione dei più giovani e anche di rafforzarsi sul ‘mobile’, visto che sempre di più accediamo a Facebook da smartphone e tablet.

Nonostante i i bilanci dell’azienda sono in attivo e sempre in crescente ,grazie anche alla  pubblicità sul ‘mobile’ che ha fatto balzare i ricavi dell’azienda del 60%, recenti previsioni  vedono il social network paragonato a un virus che si estinguera nel 2017.Pronta la risposta di Mark e soci:“Applicando lo stesso principio anche il prestigioso ateneo si svuoterà nello stesso lasso di tempo”.

Letto 1945 volte

Share

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.