Mercoledì, 09 Gennaio 2013 01:00

Studenti italiani cyberdipendenti

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Secondo le stime dell’assocciazione Onlus Peter Pan,impegnata nella tutela dell’infanzia e nella lotta alla pedopornografia,sono almeno 240mila gli studenti italiani cyberdipendenti.Si parla infatti di ragazzi di età compresa tra gli 11 ed i 16 anni, capaci di passare più di 3 ore al giorno di fronte al PC. L’estremizzazione si ha nella sindrome di Hikikomori.

 Il bambino o adolescente frequenta la scuola con un profitto sufficiente e poi viene completamente assorbito dalla realtà parallela, non ha amici, se non la Playstation o il computer, e passa dieci-dodici ore quotidianamente in una dimensione virtuale.Altro dato allarmante è che negli ultimo anni,sopratutto con l’avvento dei social network,si è fatto troppo poco per proteggere i minori. Mancano le campagne di sensibilizzazione a questi problemi, regole più stringenti per la salvaguardia della privacy e sopratutto sistemi di parental control adeguati.Tutto cio esponendoli a rischi molto gravi.

Letto 1438 volte

Share

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.