Venerdì, 21 Giugno 2013 02:00

Xbox One, Microsoft ci ripensa niente connessione obbligatoria

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dientro fronte di Microsoft,forse preoccupate per le numerose lamentele dei videogiocatori,infatti l’azienda di Redmond ha deciso di abbandonare le restrizioni sui giochi usati e la necessità di collegarsi a Internet ogni 24 ore. La conferma arriva direttamente da Don Mattrick, presidente della divisione interactive entertainment di Microsoft.

Che ha rilasciato un comunicato,dove elenca tutti i cambiamenti previsto per il Day One.“Ci avete detto che amate la flessibilità che avete oggi con i giochi su disco. L’abilità di prestare, condividere e rivendere questi giochi a vostra discrezione è d’incredibile importanza per voi, così com’è importante la libertà di giocare offline per una qualsiasi quantità di tempo, ovunque in giro per il mondo”, spiega Mattrick.”Per questo motivo annuncio i seguenti cambiamenti su Xbox One e cioè che potrete giocare, prestare, condividere e rivendere i vostri giochi esattamente come fate oggi con Xbox 360“, continua il dirigente di Microsoft.

Il più importante è che per giocare non ci sarà più bisogno di una connessione a Internet, sia per i giochi su disco sia per quelli acquistati in formato digitale, esattamente come su Xbox 360.Inoltre i giochi Xbox One funzioneranno su console acquistate in paesi stranieri, grazie all’assenza dei blocchi regionali.

Marc Whitten, vicepresidente di Xbox Live, ha inoltre spiegato:”Una delle cose che ci rendeva entusiasti era la possibilità di accedere a tutto il proprio catalogo di giochi ovunque, su qualsiasi Xbox One. Ora, ovviamente, i giochi su disco non compariranno in questo catalogo, mentre i contenuti comprati in versione digitale sì. In modo simile la libreria convidisa è qualcosa che non saremo in grado di fornire al debutto della console“.Cio vuol dire che per giocare con tutti i propri giochi Xbox One bisognerà portarsi in giro i dischi e che non sarà più possibile condividere i titoli all’interno del proprio gruppo familiare . Un altro limite imposto dalle nuove politiche è che per giocare con i videogame comprati su supporti fisici bisognerà mantenere il disco all’interno della console, esattamente come su Xbox 360.

Whitten conferma che nonostante questi cambiamenti bisognerà comunque installare i giochi, avere il Kinect collegato e scaricare un aggiornamento dopo aver acceso per la prima volta Xbox One. Il dirigente di Microsoft specifica che l’update “day-one” è sempre stato nei progetti dell’azienda e che gli utenti avrebbero dovuto comunque collegarsi a Internet durante il primo uso della console.

Letto 1702 volte

Share

Lascia un commento

I campi con * sono obbligatori
Codice HTML non è permesso.
* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra Privacy Policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.